Home » “Le avventure di Pinocchio” MENÚ » GLI EPISODI » Episodio 07

Episodio 07

TESTO e ILLUSTRAZIONI di Maurizio Stagni TRATTO DA: “Le avventure di PINOCCHIO” di CARLO COLLODI nei capitoli: 18, 19.

Pinocchio non si libererò tanto facilmente dei due farabutti. Infatti vicino alla quercia che lo vide impiccato trovò nuovamente la Volpe ed il Gatto senza un “unghiolo“.


Lo convinsero nuovamante a seminare le sue monete d’oro nel Campo dei Miracoli per poter raccogliere, di lì a poco, un vero tesoro.


Dopo aver camminato una mezza giornata arrivarono a una città che aveva nome «Acchiappacitrulli.» Appena entrato in città, Pinocchio vide tutte le strade popolate di cani spelacchiati, che sbadigliavano dall’appetito, di pecore tosate, che tremavano dal freddo, di galline rimaste senza cresta e senza bargigli, che chiedevano l’elemosina d’un chicco di granturco, di grosse farfalle che non potevano più volare, perchè avevano venduto le loro bellissime ali colorite, di pavoni tutti scodati, che si vergognavano a farsi vedere, e di fagiani che zampettavano cheti cheti, rimpiangendo le loro scintillanti penne d’oro e d’argento, oramai perdute per sempre”.


In mezzo a questa folla di accattoni e di poveri vergognosi, passavano di tanto in tanto alcune carrozze signorili con dentro o qualche volpe, o qualche gazza ladra, o qualche uccellaccio di rapina”.


Il tempo di andare a prendere “una ciabatta” d’acqua e …


Fu un pappagallo a rivelare la verità a Pinocchio dopo aver fatto delle belle risate sulle spalle del povero burattino. Il Gatto e la Volpe avevano rubato le monete e non certo una seconda annaffiatura avrebbe potuto far crescere un albero di danari.


Pinocchio corse subito in città e si recò “difilato in tribunale, per denunziare al giudice i due malandrini, che lo avevano derubato”.


Il giudice era uno scimmione della razza dei Gorilla: un vecchio scimmione rispettabile per la sua grave età, per la sua barba bianca e specialmente per

i suoi occhiali d’oro…senza vetri, che era costretto a portare continuamente, a motivo d’una flussione d’occhi, che lo tormentava da parecchi anni“. Così fra “due can mastini vestiti da giandarmi” Pinocchio si buscò…

…4 Mesi di prigione.



Di seguito il pulsante per accedere al testo originale delle “AVVENTURE di PINOCCHIO” da Wikipedia


Se vuoi ricevere aggiornamenti sui nuovi eventi che organizziamo scrivi a: lemalefattedellabora@gmail.com o invia un WhatsApp al numero 3483503407. GRAZIE!